lunedì 16 gennaio 2017

MC (Motorcycle Club) Vest Patch

Un po' di chiarezza ed informazione sulle "patch", elementi decorativi e simbolici realizzati in tessuto e poi applicati sui gilet che osserviamo indossare da tanti motociclisti; un'annosa questione dibattuta anche su vari forum in rete e che ciclicamente si ripropone. La conoscenza è importante e fondamentale, anche solo per il piacere di capire, di entrare nel merito di questioni particolari. Un mondo quello degli MC, che ai più resta sconosciuto, marginale, moltissimi nemmeno ne percepiscono l'esistenza, ma  per tantissimi bikers viene ad assumere valenze e significati completamente diversi. Chi banalizza l'argomento rientra nella categoria delle persone che si avvicinano alle cose in maniera del tutto superficiale, per fare commenti da bar che a nulla e nessuno servono od interessano. Piaccia o meno, l'ambiente MC rientra in un mondo ricco di storia, di fascino, di sacrificio ed anche di valori importanti. Immagino anche il pensiero fondato su alcuni luoghi comuni relativi all'ambiente, ma  certo non deve essere questa la sede per giudizi morali o sociali.  La mia passione motociclistica con relativa appartenenza alla HOG mi trova spesso a partecipare in prima persona agli eventi organizzati anche dagli MC, che per quanto mi riguarda trovo sempre molto stimolanti, ben organizzati ed anche pieni di buone iniziative volte spesso e volentieri al "sociale". Chi fosse interessato ad approfondire l'argomento, potrà recuperare tantissime informazioni in rete e nella bibliografia esistente, trovando ampi riscontri su una realtà bikers internazionale che percorre e vive libera sulle strade di tutto il mondo. 
 
 
Top Rockerla parte che usualmente porta il nome del gruppo MC (Motorcycle Club)
Coloursla parte al centro del gilet che porta il simbolo del gruppo MC
M.C. Badgela sigla che significa appunto Motorcycle Club
Bottom Rocker :  la parte che contiene l'area o il paese di appartenenza
 
Il gilet con le "tre pezze" disposte come nella foto qui sopra, rimane una prerogativa dei Motorcycle Club (MC). Persino la HOG stessa pur derivando direttamente dalla casa madre Harley Davidson, ha dovuto ricevere approvazione ufficiale dagli MC prima di poter utilizzare le patch sui propri gilet. Caratteristica usuale dei gilet HOG, è quella di portare generalmente cucite le pezze e le pins dei vari eventi/run organizzati nel corso degli anni, cosa che mai sarà riscontrabile su un gilet di un appartenente ad un MC proprio per la fondamentale differenza che sta alla base delle differenti origini storiche (MC) e commerciali (HOG). Esistono poi, per quanto riguarda il nostro paese, anche altri gruppi motociclistici direttamente sotto l'egida della Federazione Motociclistica Italiana (FMI) denominati Moto Club, differenziati in modo evidente nello stile di abbigliamento sportivo/motociclistico.
 
 
Avvertenze :
Suggerisco a chiunque fosse interessato ad avere maggiori dettagli sulle possibilità e modalità di utilizzo delle patch, di chiedere informazioni al Motorcycle Club (MC) di riferimento della propria zona, che saprà dare tutte le informazioni di riferimento ed evitare inutili fraintendimenti.
 
Navigando in rete può capitare di incontrare siti che commercializzano attraverso canali non ufficiali prodotti con il logo e le diciture di noti MC. Prendo quindi ad esempio tutti i loghi e la simbologia decorativa del gruppo  Hells Angels MC, rammentando che sono tutti elementi protetti da copyright e pertanto qualsiasi riproduzione o duplicazione in qualsiasi forma è tassativamente vietata e perseguibile legalmente.
 
Informazioni sul mondo degli MC si possono trovare in rete su : www.rcvsmc.net
 

sabato 31 dicembre 2016

Harley Davidson - Street Bob 2015

 
Il 2016 è passato, un altro anno dove ho imparato a conoscere pregi e difetti del mio "ferro di Milwaukee", un 103 cubic inches spettacolare da 1690 cc. Hai proprio un bel caratterino, a volte mi fai anche arrabbiare, ma alla fine devo riconoscere che hai quasi sempre ragione tu. Con il tuo modo garbato di avvisarmi quando esagero o pretendo quello che non si deve fare, quando sbaglio. Buon Anno anche a Te !!!
 


mercoledì 21 dicembre 2016

Motopanettonata di Natale


Come ultimo appuntamento di un'intensa stagione 2016 ricca di eventi, domenica 18 dicembre il Como Chapter si è ritrovato presso la sede del nuovo Dealer H-D di Alzate Brianza per la motopanettonata (e pandorata) di Natale.
...lievito, farina bianca, tuorli, zucchero, miele, burro, sale, acqua, uvetta, arancia candita, vaniglia, scorze... ma anche passione, moto, sapore US, buona compagnia. Sono gli ingredienti della festa organizzata da Harley-Davidson Breva e Tivan. E per i palati arsi, una speciale birra natalizia by Birrificio Tartavalle.
 





















 

martedì 13 dicembre 2016

Como Chapter - Terre in Moto

A chiusura di un anno particolarmente intenso di iniziative solidali, tengo in particolar moto a riportare la comunicazione mail relativa all'operazione "Terre in Moto" ricevuta dal Direttivo del Como Chapter :
 
A seguito degli eventi sismici che hanno colpito le Regioni del centro Italia, provocando perdita di vite umane, radendo al suolo interi paesi e riducendo in frantumi parte del patrimonio artistico italiano, il Perugia Chapter ed il Pescara Chapter promuovono l’iniziativa “TerreInMoto - Insieme per il cuore verde d’Italia”. L’obiettivo è di coinvolgere tutti i Chapters d’Italia a ridare speranza alle popolazioni e alle aree colpite dal sisma.

E’ stata ideata una patch, i cui proventi confluiranno interamente su un conto corrente dedicato all’iniziativa.


la patch consegnata ai soci durante il Christmas Party

L’importo ottenuto anche mediante libere donazioni, sarà interamente utilizzato per rispondere alle esigenze legate all’emergenza terremoto. Non possiamo permettere che restino cenni di vita nei ricordi sommersi tra le macerie, ma unirci per dare il messaggio che la vita va avanti, che al tramonto segue l’alba di un nuovo giorno.

Uniti si è più forti e l’opera umana più bella è esser d’aiuto per chi ha bisogno.

Il Como Chapter con un importo di 1.000,00 Euro, ha contribuito così con un atto concreto a dare una “piccola“ mano a queste popolazioni così duramente colpite.

Buona serata a tutti e grazie !

Stefano “Brugio” Brugiotti
Director
Como Chapter Italy

giovedì 8 dicembre 2016

2 Wheels Crazy Tour

Seconda edizione del 2 Wheels Crazy Tour, primo Run organizzato con la partecipazione diretta della nuova concessionaria Harley Davidson Breva e Tivan.

Il programma è genuino quanto appetitoso, in tutti i sensi. Si tratta della seconda edizione del 2 Wheels Crazy Tour, un motogiro organizzato dal Crazy Driver Restaurant in calendario per giovedì 8 dicembre.


Il menu della giornata prevede aperitivo, pranzo, musica live e grandi sorprese per i partecipanti. Per i motociclisti comaschi l’appuntamento è alle ore 9.00 presso la Concessionaria Harley-Davidson Breva e Tivan ad Alzate Brianza (Co); nuovo rivenditore ufficiale per le province di Como, Lecco e Sondrio. La prima destinazione è Varedo, al Crazy Driver Rock 'n' Grill dove avrà inizio il run.
 
 
 
 
In moto si parte alla volta del Crazy Driver Diner di Inverigo per una piccola sosta aperitivo "offerto"; a seguire di nuovo in sella per gli ultimi chilometri alla volta di Varedo.
 
 
 
Qui i partecipanti potranno godere del pranzo e celebrare questo tour con una grande festa finale a suon di musica live.
 
 

Al culmine di una giornata rock, grill and bike, una sorpresa offerta dalla concessionaria Harley-Davidson Breva e Tivan.

mercoledì 30 novembre 2016

Diario di una 883

Esistono amicizie che a prima vista non avresti mai pensato potessero nascere, quelle che sbocciano dalla diversità più accentuata e cominciano male, con sguardi obliqui e attese. Legami ereditati dolorosamente, ma che riservano sorprese e inattesi amori.
 
 
Cosa se ne fa una ragazza elegante che non ha mai ammirato le due ruote di una Harley? Eppure il mondo dei biker è magico, ti regala una famiglia, scatena l’energia e infonde allegria. Grazie allo Sportster conoscerà il padre che l’ha abbandonata, scoprendo i suoi lati dolci e malinconici capendo pian piano la sua solitudine e il suo lacerante destino.

Con l'autrice Sara Goria al HOG National Winter Rally di Genova 2016

domenica 27 novembre 2016

National Winter Rally 2016 Genova


Genova, la Fiera del Mare
 
Il Como Chapter sarà presente quest'anno al National Winter Rally che avrà il suo svolgimento alla Fiera di Genova il 26 Novembre, tra aperitivi, concerti, dj set e cena con specialità liguri. Dagli anni 80' la tradizione Harley-Davidson e quella dell'HOG (Harley Owners Group) in particolare, prevede ogni anno in calendario un grande momento celebrativo che sancisce la chiusuara dell'annata di raduni ed eventi. Un appuntamento ai più conosciuto come HOG inverno, che si svolge a fine anno precedendo di solito l'arrivo delle prime nevicate.

 
sosta durante il viaggio di avvicinamento
 

sosta pranzo presso il Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo
 
Il progetto National Winter Rally nasce dal concetto "siamo motociclisti, andiamo in moto". Si tratta anche di un piacevole ritorno alle origini di questo evento HOG invernale. Infatti questo appuntamento ha un suo antenato in Italia, che risale agli anni ottanta, all'epoca in cui Carlo Talamo raggruppava tutti gli appassionati di Harley, in quello che al tempo si chiamava "Pallequadre" evento nato nel 1986, da dove si partiva il venerdì sera per una destinazione sconosciuta, svelata soltamto pochi minuti prima della partenza, e i più temerari percorrevano l'ultimo chilometro rigorosamente a torso nudo. Certo i tempi oggi sono cambiati ma è evidente che lo spirito del National Winter Rally voglia ricordare questi momenti.
 
la patch 
 
 La Orny, Dario, Christian il Cuggy, Dany la Cuggy, Loredana, Lisa, Bruno
Carmen, Maurizio, Giovanni, Alessandro, Brugio, Zarina, Ivan, Toto
 
 

Il borgo di Boccadasse, con le sue case dalle tinte pastello, addossate le une alle altre e strette attorno ad una piccola baia, anche se ormai circondato dal contesto cittadino, si è conservato pressoché immutato nel tempo, come lo si sarebbe potuto vedere uno o due secoli fa, circostanza che ne ha fatto una delle più note attrattive turistiche genovesi.
 
il Gianca, Dario, Zarina e Stefano "Director" Brugiotti
 

 
Viaggio di avvicinamento ad HOG Inverno 2016
 



Con Sara Goria, autrice del libro Diario di una 883
 


Articolo pubblicato su Il Secolo XIX
 

 
pubblicati sul web
 
 


Ringraziamenti del Genova Chapter